La mia compagna è dovuta rientrare con un paio di giorni di anticipo e quindi, rimasto solo dopo una settimana “intensa”, mi dedico a recensire in occasione del primo anniversario di MLS ( il prossimo 31 luglio 2014 il sito compie un anno di vita) la stagione in corso al
Cap D' Agde 2014
Lug/22/2014 Lezioni di lifestyle: 3 la coppia scambista
Continuano le lezioni su Modernlifestyle, dopo essersi soffermati sul singolo da privè (lezione 1) e il gestore del privè (lezione 2),  tratteremo i veri protagonisti del lifestyle: le coppie. Anche in
Lezioni di lifestyle: 3 la coppia scambista
Lug/18/2014 KRYSTAL CLUB (VI) recensione
(SITO) Il Krystal club di Vicenza è un mito per gli amanti del couples-swing in week end evening (non c’è infatti una SPA ne aree aperte per sunbath). Il locale è gestito
KRYSTAL CLUB (VI) recensione
Apr/01/2014 Valalta Rovigno (Croazia)
Il camping FKK di Valalta a Rovigno è una struttura estremamente interessante e senz’altro completa. Oltre alla spiaggia lunga chilometri c’è la piscina e il centro benessere, svaghi per bambini, diversi ristoranti e pub e attività acquatiche di vario tipo, un piccolo porto turistico, il tutto in completa nudità. Le
Valalta Rovigno (Croazia)
Lug/31/2013 LE GRANDI SPA - PRIVE' DEL VENEZIANO
E’ ora di dedicarsi alla recensione che  tutti i lettori di MLS  aspettavano, mi riferisco alle tre grandi SPA del Nord – Est: La Villa di Musile, Sauna Paradise di Marghera e l’Elite di Cittadella. Non includo il LeChic di Vicenza in quanto se ne è già parlato  QUI ,
LE GRANDI SPA - PRIVE' DEL VENEZIANO
Dic/03/2014 Gruppo affiatato
La serata solo coppie si prospettava particolarmente tranquilla, troppo tranquilla. Quasi tutte le coppie erano abbondantemente sopra i 40 anni, alcune oltre i 50, quindi ce ne siamo stati in
Gruppo affiatato
Set/12/2013 La Mirage Swinger (Gran Canaria- ES)
Immerso com’ero nel cercare d’identificarmi nel “maschio dominante” della Francia del futuro del Presidente Mohammed Ben Abbes, emergente dalla lettura dell’ultimo capolavoro di Houellebecq, mi accorgevo, al contrario, che attorno a me gli unici esseri "dominanti" erano di sesso femminile,
La Mirage Swinger (Gran Canaria- ES)
Gen/31/2015 Cap D' Agde 2014
22 SP_MARZO 2016

PARTY IN VILLA In evidenza

Per la prima volta abbiamo partecipato a una festa in villa. Abbiamo sempre ritenuto che appuntamenti al di fuori dei club fossero poco conformi al nostro modo di approcciare il lifestyle, basato sulla situazione estemporanea e non su qualcosa di progettato, in questo caso le dimensioni dell’evento ed il fatto che fosse riservato solo a coppie ci hanno indotto a provare.

Al di la del caso specifico, che è stato un po sfortunato  per ragioni solo in parte imputabili all’organizzazione, mi sentirei di confermare una valutazione sostanzialmente negativa su queste location improvvisate, nonostante che aspetti interessanti ci siano. Partirei proprio da questi ultimi, in primo luogo riconducibili alla novità sia del posto che delle persone e al fatto che ci si muove impegnando tutto

il week e ritrovandosi anche negli alberghi con le coppie partecipanti.  Alla festa di sabato c’era, di massima, “bella gente”, mediamente superiore a quella che ordinariamente confluisce nei club privè, la villa era altrettanto amena e pulita, la cena appena sufficiente. Il costo elevato di questi eventi rispetto alla serata club crea una selezione che è  possibile solo con una logica amatoriale, in quanto difficilmente una coppia è disponibile a spendere  pari a un singolo ogni settimana nel proprio club preferito. La cura e l’abbigliamento dei partecipanti è stato un valore aggiunto così come alcuni servizi offerti, in primo luogo quello fotografico che ha sostituito il gioco, reso difficile dalla situazione venitesi a creare per l’assenza del riscaldamento al piano superiore. A questi fatti dovete esser pronti se andate in villa, queste location, infatti, non sono destinate al pubblico ne costruite con l’architettura intrigante dei club, non lavorando tutti i fine settimana non dispongono dei servizi (bagni efficienti, custodie di sicurezza, lenzuola etc) che i migliori privè mettono a disposizione, in sostanza  sono un parecchio adattate e la cosa si nota, soprattutto sul versante playroom che possono al massimo definirsi room. Inoltre, tutta la parte esternalizzata: dai camerieri, al catering, al dj non sono una garanzia di qualità, in quanto gli organizzatori tendono a risparmiare per massimizzare gli incerti profitti, non dovendo promuovere altro che se stessi senza l’obbligo di creare avviamento alla propria struttura.

Pertanto, a mio avviso,  l’unica motivazione che può spingere a spendere di più è la diversificazione degli ospiti che, tuttavia, non sempre significa divertimento in quanto il lifestyle ha bisogno dei suoi ambienti per funzionare, ha bisogno di situazioni che si creano solo in determinati contesti.

Nel caso Villa Elena, inoltre, l’organizzazione ha evidenziato i limiti dell’amatorialità,  non avendo effettuato le dovute verifiche di funzionalità dei servizi essenziali (bagni e riscaldamento) e anche la cena, considerato quanto si è pagato, avrebbe dovuto avere il servizio al tavolo e una maggiore varietà di scelta.

Un ultima considerazione: come detto la partecipazione è stata abbastanza onerosa (viaggio, spese etc), eppure c’erano molte coppie (direi un centinaio), questo testimonia che ormai il lifestyle è vincente quando rivolto al suo pubblico naturale, che esclude i singoli.

Scritto da 
Pubblicato in Eventi
Etichettato sotto
Letto 1089 volte
Vota questo articolo
(1 Vota)
Kapedag

Si confida soprattutto nelle altrui capacità volitive per cui idioti, superficiali e "talebani" si tengano alla larga. La libertà nel sesso si chiama libertinaggio, o anche lifestyle, la quadratura del cerchio contro ipocrisia ed egoismo.

2 commenti

  • Link al commento Antonello Silani inviato da Antonello Silani Mercoledì, 23 Marzo 2016 08:39

    Ciao, si è vero! L'elemento positivo della serata è stato praticamente solo il numero (non le ho contate ma moltiplicando il numero dei tavoli per gli ospiti si arriva più o meno a quel risultato) e livello delle coppie (oltre il 70% a detta della mia selettivissima compagna adeguate). La villa però era enorme e fredda...questo il grosso-issimo problema che mi porta a bocciare quell'evento e anche in generale la scelta della location.

    Rapporto
  • Link al commento Alice Roberto inviato da Alice Roberto Mercoledì, 23 Marzo 2016 00:38

    Beh, un centinaio di coppie è un grande numero, forse superiore a quello di una serata riuscita in un privè.
    Quando uno pensa alla festa in villa immagina altro.... Beninteso, noi nessuna esperienza di festa o party, quindi.... ci fidiamo della tua recensione. E ribadiamo: un buon locale per sole coppie è sempre la migliore soluzione.

    Rapporto
Devi effettuare il login per inviare commenti