24 SP_APRILE 2017

La crociera lifestyle SDC ha chiuso la nostra lunga estate che ricorderò sia per le temperature bollenti che per le novità delle esperienze vissute, prima di tutte appunto questo viaggio.

Era la prima volta per me in crociera ed ho apprezzato molto questo modello di vacanza che consente di muoversi senza fatica e girare il modo nel lusso  con tante possibilità di socializzazione, anche se la presenza di molteplici regole rende il viaggio meno adatto ad un contesto come quello libertino che esige libertà piena. La nostra crociera era il top per l’ambiente swinger in quanto riservata ad un pubblico ristretto e selezionato; il prezzo superiore ai cinquemila euro e la disponibilità di posti limitata a circa ottocento persone, mi inducono in tali valutazioni.  Ovviamente riservata alle coppie, come tutti i viaggi di SDC, in questa crociera era presente anche un singolo e alcune (4/5) singole; il primo, un quarantacinquenne brasiliano, credo sia in stretto contatto con lo staff e l’organizzazione (da quanto potevo vedere a bordo).

La popolazione è prevalentemente d’oltreoceano, in particolare america latina e USA, pur lasciando spazio anche ad una rilevante presenza russofona che, considerato che la compagna è di quelle parti, è stata particolarmente apprezzata dal sottoscritto. L’età media delle donne sui 35/40 quella degli uomini 45/55, coerente con la maggior parte dei club swinger italiani, con la rilevante differenza che la disponibilità economica diffusa aiuta molto dal punto di vista estetico sia per i ritocchi fisici che per gli abiti ma soprattutto rende l’ambiente ad alto livello educativo.

Pubblicato in Swinger lifestyle
24 SP_APRILE 2017

Ora che la grande massa estiva è tornata al lavoro chi ha la possibilità di essere in zone “giuste” può davvero divertirsi : logicamente i periodi migliori per il lifestyle all’aperto vanno da aprile a metà luglio e da settembre a metà ottobre, meteo permettendo .

La Sardegna offre diverse possibilità in questo senso, regalandoci pure posti incantevoli e spesso unici.

Tempo fa su questo sito abbiamo già parlato di Porto Ferro, situato tra Porto Torres ed Alghero.

Proseguendo sulla costa occidentale in direzione sud troviamo Bosa marina : vi si arriva da una strada asfaltata che porta ad un camping ed una volta in spiaggia proseguire a piedi verso sud per una quindicina di minuti, fino a ridosso dei campi da golf; il mare è cristallino e le dune sufficientemente alte da consentire un adeguato isolamento.La frequentazione è prevalentemente gay, ma vi sono anche coppie.

Più a sud troviamo una sorta di paradiso, rappresentato anche da Antonioni in Blow Up anni fa : sto parlando di Piscinas , posto unico e visitato da turisti di tutto il mondo, con le sue dune altissime che si mischiamo alla macchia mediterranea. Vi situò arrivare attraverso un strada sterrata in ottimo stato che passa traverso le ex miniere del Sulcis in un paesaggio davvero pittoresco che degrada in uno scalo riconvertito a resort denominato Hotel Le Dune. Da qui camminando verso sud, si può scegliere se rimanere nudi in spiaggia o se appartarsi dietro una delle magnifiche dune. Frequentazione soprattutto di coppie.

Se invece ci troviamo a Cagliari e cerchiamo un posto che unisca mare color smeraldo ad un poco di trasgressione dobbiamo prendere la vecchia strada per Villasimius e cercare MariPintau. Un volta parcheggiata l’auto lungo la strada o in qualche spiazzo (purtroppo il vecchio ingresso è stato privatizzato ed aperto ai tessili), dovremo , guardando il mare, andare verso ovest (Dx per la precisione) : ci troveremo su alcuni scogli popolati da coppie e , purt

Pubblicato in - Spiagge