24 SP_APRILE 2017

La crociera lifestyle SDC ha chiuso la nostra lunga estate che ricorderò sia per le temperature bollenti che per le novità delle esperienze vissute, prima di tutte appunto questo viaggio.

Era la prima volta per me in crociera ed ho apprezzato molto questo modello di vacanza che consente di muoversi senza fatica e girare il modo nel lusso  con tante possibilità di socializzazione, anche se la presenza di molteplici regole rende il viaggio meno adatto ad un contesto come quello libertino che esige libertà piena. La nostra crociera era il top per l’ambiente swinger in quanto riservata ad un pubblico ristretto e selezionato; il prezzo superiore ai cinquemila euro e la disponibilità di posti limitata a circa ottocento persone, mi inducono in tali valutazioni.  Ovviamente riservata alle coppie, come tutti i viaggi di SDC, in questa crociera era presente anche un singolo e alcune (4/5) singole; il primo, un quarantacinquenne brasiliano, credo sia in stretto contatto con lo staff e l’organizzazione (da quanto potevo vedere a bordo).

La popolazione è prevalentemente d’oltreoceano, in particolare america latina e USA, pur lasciando spazio anche ad una rilevante presenza russofona che, considerato che la compagna è di quelle parti, è stata particolarmente apprezzata dal sottoscritto. L’età media delle donne sui 35/40 quella degli uomini 45/55, coerente con la maggior parte dei club swinger italiani, con la rilevante differenza che la disponibilità economica diffusa aiuta molto dal punto di vista estetico sia per i ritocchi fisici che per gli abiti ma soprattutto rende l’ambiente ad alto livello educativo.

Pubblicato in Swinger lifestyle
24 SP_APRILE 2017

Dopo un inizio promettente durato qualche mese il Certe Notti aveva chiuso durante l’inverno 2013. I piani di sviluppo del locale, da parte de La casa Del peccato, erano parecchio ambiziosi : realizzazione di una zona wellness, nuove strutture per l’inverno al coperto, sviluppo di una zona bungalow per l’estate , complementare all’area campeggio, per farne un punto di ritrovo a 360 °.

Sembrava che la sorte del privè bolognese fosse oramai segnata, ultimo campanello di allarme più o meno un anno fa quando alcuni soci incontrati in Francia davano più che certa la riapertura il 20 di agosto. Di quale anno?

Ora invece direi che ci siamo : la gestione (la medesima dell’Elite di Cittadella) sta lavorando alacremente per portare a compimento questo bel locale entro il 14 agosto, data prevista per l’inaugurazione ufficiale.

 

Pubblicato in - Saune privé