24 SP_MAGGIO 2017

Valencia è una città stupenda, con un clima ancor migliore e una popolazione simpatica e cordiale. Noi abbiamo soggiornato nella parte moderna, dedicata alle scienze e alle arti ed abbiamo avuto modo di apprezzare la meraviglia dei palazzi, l’ampiezza dei viali e dei ponti che ne fanno la Miami d’ Europa.

La cosa che più meraviglia il naturista moderno è il connubio che la città ha con il libertinaggio, che trova ampio spazio nelle grandi spiagge semiurbane e nei numerosi swinger club.

Il porto di Valencia divide in due la lunga costa sabbiosa della città, guardando il mare a sinistra ci sono le spiagge attrezzate per le famiglie, gli adolescenti in caccia e qualche plantigrado che non ha ancora capito come di gode il sole e mare. Nel complesso della loro immane noia, ben attrezzate e godibili senza fatica direttamente dal centro città con dieci minuti di bus.

A destra viene il bello!

Pubblicato in - Estero
24 SP_MAGGIO 2017

La crociera lifestyle SDC ha chiuso la nostra lunga estate che ricorderò sia per le temperature bollenti che per le novità delle esperienze vissute, prima di tutte appunto questo viaggio.

Era la prima volta per me in crociera ed ho apprezzato molto questo modello di vacanza che consente di muoversi senza fatica e girare il modo nel lusso  con tante possibilità di socializzazione, anche se la presenza di molteplici regole rende il viaggio meno adatto ad un contesto come quello libertino che esige libertà piena. La nostra crociera era il top per l’ambiente swinger in quanto riservata ad un pubblico ristretto e selezionato; il prezzo superiore ai cinquemila euro e la disponibilità di posti limitata a circa ottocento persone, mi inducono in tali valutazioni.  Ovviamente riservata alle coppie, come tutti i viaggi di SDC, in questa crociera era presente anche un singolo e alcune (4/5) singole; il primo, un quarantacinquenne brasiliano, credo sia in stretto contatto con lo staff e l’organizzazione (da quanto potevo vedere a bordo).

La popolazione è prevalentemente d’oltreoceano, in particolare america latina e USA, pur lasciando spazio anche ad una rilevante presenza russofona che, considerato che la compagna è di quelle parti, è stata particolarmente apprezzata dal sottoscritto. L’età media delle donne sui 35/40 quella degli uomini 45/55, coerente con la maggior parte dei club swinger italiani, con la rilevante differenza che la disponibilità economica diffusa aiuta molto dal punto di vista estetico sia per i ritocchi fisici che per gli abiti ma soprattutto rende l’ambiente ad alto livello educativo.

Pubblicato in Swinger lifestyle