Kapedag

Si confida soprattutto nelle altrui capacità volitive per cui idioti, superficiali e "talebani" si tengano alla larga. La libertà nel sesso si chiama libertinaggio, o anche lifestyle, la quadratura del cerchio contro ipocrisia ed egoismo.

24 SP_APRILE 2017
 

 

 

Riapre la spiaggia per nudisti, il lembo di sabbia al riparo dai curiosi dove prendere il sole senza costrizioni, aperta solo a chi ama la natura. Ma sono stati accontentati anche gli amanti di kitesurf, surf e di tutti gli altri sport da vela. E non manca neppure il posto dove farsi un bel tuffo in acqua in compagnia del proprio cane. Sul litorale che lambisce il comune di Fiumicino - ovvero Focene, Fregene, Maccarese, Passoscuro, Palidoro - la stagione balneare è ripartita e andrà avanti fino al 30 di settembre.

Firmata nelle scorse ore dal sindaco di Fiumicino Esterino Montino torna l'ordinanza sulle regole da rispettare sul lungomare più esteso del Lazio: 24 chilometri di costa dove prendere il sole e tuffarsi in mare tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Lo scorso anno per la prima volta il comune regolamentò, con tanto di autorizzazione, quel nel tratto di litorale tra Fiumicino e Focene (circa 600 metri alle spalle della pineta, compresi tra via del Pesce Luna e 200 metri a sud della spiaggia antistante il radar aeroportuale) da sempre meta di nudisti. E quest'anno fa il bis.

E sfruttando venti a favore anche per questa stagione riaprono anche le aree per suf e affini tra Passoscuro e Palidoro (50 metri), e tra Fregene e Focene (250 metri).
Cinque aree in tutto. Mentre sempre a Passoscuro,è stata allestita la dog's beach, la spiaggia per i cani.

Attenzione però ai decibel troppo alti: per non disturbare i residenti l'ordinanza vieta anche rumori molesti (musica compresa) dalle 13 alle 16 e dall'una di notte alle otto del mattino il venerdì, prefestivi e festivi e dalla mezzanotte tutti gli altri giorni. Niente più schiamazzi e feste on the beach.

Come anche stop ai furbetti del lettino dopo il tramonto: niente ombrelloni sedie e sdraio e tende "dimenticati" sulle spiagge libere. Insomma i posti si conquistano ogni giorno.
"Con questa ordinanza" spiega il sindaco Esterino Montino "abbiamo deciso di dar modo a tutti di poter sfruttare le possibilità che il nostro litorale offre e anche quest'anno

abbiamo individuato una spiaggia libera per cani, un segno concreto di civiltà e amore per i nostri amici animali, regole per le iniziative serali che tutelino da una parte le attività commerciali e turistiche e dall'altra i residenti del nostro comune e un arenile in cui sarà possibile praticare il naturismo. Una scelta di rispetto per la sensibilità di tutti, anche di chi sceglie di vivere serenamente la propria nudità in spiaggia". 

Leggi tutto...
Pubblicato in - Spiagge
Etichettato sotto
24 SP_APRILE 2017

Da poche ore si è concluso il secondo Modernlifestyle Party, tenutosi a Roma presso la sauna Relaxia. Potrei iniziare questo commento della serata grogiolandomi nel successo della stessa, che pure è stato evidente, ma il fatto che chi scrive e chi ha organizzato sia la stessa persona renderebbe il tutto meno efficace. Pertanto, cercherò per prima cosa di spiegare il perché di questi incontri con cadenza annuale, considerato che noi non siamo organizzatori di serate mondane ne ci interessa l’aspetto economico di questi eventi che, se pur ci fosse, sarebbe  certamente insufficiente a remunerare l’impegno profuso. In effetti due sono le ragioni principali dei MLS Party: la prima il piacere di una serata costruita secondo l’impostazione di www.modernlifestyle.it, ovvero dedicata a un popolo di persone che ha scelto il lifestyle come modello di coppia, convinta che sia una decisione giusta per il rafforzamento del connubio e per garantire una continuità all’interesse sessuale all’interno della relazione amorosa, quindi un modello estraneo a tutti coloro che trovano un paio d’ore nel menage per andare a realizzare qualcosa a cui hanno sempre pensato o, peggio ancora, non condividendo i propri desideri con il proprio partner di vita; la seconda ragione è un tantino egoistica, infatti per uno come me e come gli amici che scrivono sul nostro sito è spesso facile erigersi a re-censori dell’operato altrui, a severi critici o demagoghi – pontificatori, senza essersi mai “sporcati le mani”, senza aver mai dovuto confrontarsi con il mercato e con i vincoli economici di un attività, di fatto imprenditoriale. Personalmente dai due eventi che ho organizzato, party n. 1 e party n. 2, molto diversi sia per location, target e geografia mentale ho imparato molto, sebbene il carattere di eccezionalità non renda questa esperienza paragonabile a chi gestisce l’ordinarietà di un privè o una sauna swinger. Infatti, le variabili da gestire sono innumerevoli, dalla scelta del giorno, della tipologia di ospiti, dalla difficilissima parte della pubblicità (a tale proposito devo ringraziare molto www.iol.im, il sito che ci ha seguito sin dalla nascita della festa e anche una coppia di amici AngelDevil80, che si sono impegnati molto per diffondere l’evento) oltre all’organizzazione tecnica in mano alla gestione del locale, che rimane il vero punto di forza per garantire l’evento.

Leggi tutto...