B-bender

Sono un ex ragazzo, ex single, ormai maturo gentleman e felicemente accoppiato. Formato sulla strada : km e km percorsi tra dune e scogli sulle spiagge naturiste dell'europa del sud in ormai più di 20 anni.

24 SP_APRILE 2017

Questa recensione è redatta da B-bender con la collaborazione di Kapedag

 

E’ sempre bellissimo tornarci!

 

Quest’anno ce la siamo presa comoda. Abbiamo cercato un appartamento all’Heliovillage, fuori da ogni contesto erotico, volutamente con la voglia di cercare riposo e relax.

Non pensate cose strane, l’attitudine al divertimento ed allo swinger life è sempre stata ben presente, ma con un approccio diverso. Al primo posto il mare, il sole ( quando c’era), la spiaggia, poi il resto.

C’è anche un perché : da tempo non assaporavamo un’atmosfera così aperta e disinibita in ogni dove, soprattutto in spiaggia dove sembrava di essere tornati indietro di dieci anni. Tutti ( o quasi) molto ben coinvolti e con la grande voglia addosso senza pregiudizi o falsi pudori.

Leggi tutto...
24 SP_APRILE 2017

Ora che la grande massa estiva è tornata al lavoro chi ha la possibilità di essere in zone “giuste” può davvero divertirsi : logicamente i periodi migliori per il lifestyle all’aperto vanno da aprile a metà luglio e da settembre a metà ottobre, meteo permettendo .

La Sardegna offre diverse possibilità in questo senso, regalandoci pure posti incantevoli e spesso unici.

Tempo fa su questo sito abbiamo già parlato di Porto Ferro, situato tra Porto Torres ed Alghero.

Proseguendo sulla costa occidentale in direzione sud troviamo Bosa marina : vi si arriva da una strada asfaltata che porta ad un camping ed una volta in spiaggia proseguire a piedi verso sud per una quindicina di minuti, fino a ridosso dei campi da golf; il mare è cristallino e le dune sufficientemente alte da consentire un adeguato isolamento.La frequentazione è prevalentemente gay, ma vi sono anche coppie.

Più a sud troviamo una sorta di paradiso, rappresentato anche da Antonioni in Blow Up anni fa : sto parlando di Piscinas , posto unico e visitato da turisti di tutto il mondo, con le sue dune altissime che si mischiamo alla macchia mediterranea. Vi situò arrivare attraverso un strada sterrata in ottimo stato che passa traverso le ex miniere del Sulcis in un paesaggio davvero pittoresco che degrada in uno scalo riconvertito a resort denominato Hotel Le Dune. Da qui camminando verso sud, si può scegliere se rimanere nudi in spiaggia o se appartarsi dietro una delle magnifiche dune. Frequentazione soprattutto di coppie.

Se invece ci troviamo a Cagliari e cerchiamo un posto che unisca mare color smeraldo ad un poco di trasgressione dobbiamo prendere la vecchia strada per Villasimius e cercare MariPintau. Un volta parcheggiata l’auto lungo la strada o in qualche spiazzo (purtroppo il vecchio ingresso è stato privatizzato ed aperto ai tessili), dovremo , guardando il mare, andare verso ovest (Dx per la precisione) : ci troveremo su alcuni scogli popolati da coppie e , purt

Leggi tutto...
Pubblicato in - Spiagge
Etichettato sotto