Olimpo2 Avellino

Olimpo2 Avellino

 b-bender    2018/02/03   554    club privè , altro italia , spa saune privè

Olimpo2 Avellino

Ci trovavamo dalle parti di Napoli intorno alla fine dell'anno passato e cercavamo un locale per trascorrere la notte di San Silvestro. Dopo una rapida ricerca e tenendo conto anche della tessera di Roma già in nnostro possesso abbiamo deciso di recarci dalle parti di Avellino, in questo locale del gruppo Olimpo. Il posto si trova abbastanza agevolmente, basta solo seguire le loro indicazioni, c'è un parcheggio capiente. Si presenta esteriormente come una discoteca o club anni 70-80 e si trova in una zona artigianale piuttosto isolata. Alla reception c'è un guardaroba capiente e anche piccole cassette di sicurezza; la gestione fornisce dei braccialetti di colore diverso per distinguere coppie da singles.Si entra in una pista da ballo con un bancone bar sullo sfondo, nel lato sinistro si accede alla zona ristorante per un'ottantina circa di coperti. Al piano di sopra e all'ulteriore soppalco sono presenti i salottini privé e la grande stanza centrale, aperta solo alle coppie. Hanno creato anche una spa che però quella sera non era aperta, quindi non siamo in grado di esprimere giudizi. Freqentazione mista per qualità ed età, presenza di coppie quantificabile in un buon 80%, a occhio. L'idea di organizzare grandi tavolate è buona in modo che le coppie che arrivano possano socializzare tra loro. Nulla si può appuntare all'organizzazione della gestione, direi un buon locae ben strutturato e congegnato nel tipico stile Olimpo. La sala coppie è stata aperta solo intorno all'una di notte  mentre dopo il brindisi  gran parte delle coppie si appartava in perfetta solitudine nelle stanze chiuse a chiave in perfetto stile motel. Nei vari privè al primo piano si erano creati alcuni capannelli gang bang, mentre altri singles giravano a vuoto in cerca di prede. Più tardi nella sala coppie si è creata qualche situazione interessante dove qualche coppia ha interagito con noi, hanno prevalso comunque quelle che giocavano in solitudine. Non sappiamo dire se si è trattato di un episodio frutto della serata oppure se ciò rappresenti il mood della zona, chissà se avremo una nuova occasione per verificarne l'andazzo. Difficile capire, poi, come mai nella sala coppie aperta non vi siano le lenzuola come in tutte le stanze chiuse. Da rivedere.

CONDIVIDI

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.