In sauna pochi e buoni è meglio

In sauna pochi e buoni è meglio

 Lust   07 Novembre 2013   9366    lifestyle , racconti erotici

In sauna pochi e buoni è meglio

Seratina spassosa! Quando si dice pochi, ma buoni. Non importa che un club sia stracolmo di gente perché dopotutto si gioca con 1 o 2 coppie, non certo con 50?!
E venerdì sera non mi andava di fare, come al solito, il primo passo verso una coppia. Possibile che ci siano così tante coppie passive nell'approccio? E' stancante.
Così ci siamo messi vicino ad una coppia e abbiamo atteso che fossero loro a fare il passo successivo. Nel frattempo è entrata in acqua una coppia sui 30 anni come noi, mi sembravano svegli e, nonostante la distanza, ho allungato un piede in modo che lui ci sbattesse contro lievemente e si voltasse per scusarsi, così da avere un primo contatto visivo.
Intanto la coppia a fianco a noi si è mossa, cioè lui ha allungato una mano sul mio seno destro. Tipica mossa maschile... Noi donne di solito ci guardiamo e poi ci baciamo. Il contatto fisico con una donna arriva dopo il contatto mentale.
Loro stavano già facendo sesso, ma eravamo nella vasca idromassaggio e quindi ero tranquilla sull'igiene. Non è che mi piace molto succhiare un pene che è appena stato dentro un'altra vagina senza protezione (e mi stupisco che alcune coppie non riflettano su questo).
Lei non era bisex, non era un granché e neanche lui era un granché attizzante, ma era molto eccitato e lei così deliziosamente impacciata: ci hanno attirato con il loro modo di fare.
Ho fatto salire lui a bordo vasca in modo che anche lei facesse lo stesso con il mio, lei era un po' imbranata e aveva bisogno di una guida. Suo marito aveva un bell'uccello e l'ho succhiato con gusto, ma mi sembrava un pochino troppo passivo. Di quegli uomini che se ne stanno lì beati a farselo succhiare e non si curano per niente del mio piacere o anche solo di eccitarmi.
Lei parlava tanto, quel turpiloquio che non gradisco fatto di "ti piace? dai qui, dai là, oh sì sì, così". Un conto è qualche parola hot ben assestata, ma un monologo è fastidioso e di cattivo gusto. Abbiamo capito dal suo modo di fare che lei era lì soprattutto per fare piacere al suo uomo, peccato che lui fosse, come già detto, troppo passivo per i miei gusti e udite udite: in un club privé non aveva i preservativi con sé! No comment e interruzione dei giochi.
Infastidita torniamo alla caccia della coppia sui 30 anni a cui avevo allungato il piede prima. Mentre eravamo impegnati in quel misero tentativo di gioco con gli altri loro si erano avvicinati, anche troppo perché mi giro e tra un incrocio di gambe stavo rischiando l'annegamento così mi sono aggrappata al suo lui. Abbiamo riso, ho controllato l'espressione della sua lei per vedere se era infastidita e l'ho prontamente coinvolta. Bisogna sempre considerare che non tutte le coppie che entrano in un club sono scambiste o pronte a provarci.
Loro non potevano sapere chi era in coppia con chi e io ne ho approfittato. D'altronde è carino un gioco a 3 coppie. Così la sua lei ha preso in prestito il lui noioso a cui avevo rinunciato e io ho avuto conferma che il suo uomo era mooolto più sveglio.
Con tutto il bene che si possa dire, i giochi soft soddisfano i maschietti, ma se i lui non si dedicano alle lei, noi fanciulle restiamo in bianco.
Il mio lui (che ha sempre i preservativi!) ha iniziato a fare sesso con l'altra lei Miss Turpiloquio, prendendola da dietro. E' sempre così eccitante poter vedere il proprio uomo da prospettive diverse.
Il ragazzo sveglio si è rivelato un ottimo "affare"! Molto attivo, ben dotato e molto duraturo. Il mio Lui è venuto con Miss Turpiloquio. Non mi è sfuggito il fatto che il suo lui noioso gli ha chiesto se aveva un altro preservativo e Lui gli ha detto di no. Ha fatto bene, mica è un distributore automatico e se uno non viene attrezzato in un club sono affari suoi e ben gli sta.
Accarezzando il mio Lui più volte e baciandolo ho fatto capire alla compagna del ragazzo sveglio che il mio Lui era quello bello! Non si è dispiaciuta affatto e il mio Lui si è messo un po' in disparte con lei, eravamo pochi in vasca, e a breve era già pronto per una seconda manche, bisogna pur sacrificarsi per il bene delle donzelle, ma abbiamo deciso di continuare fuori dall'acqua perché ci stavamo sciogliendo. Così siamo andati in una stanza del labirinto e ci siamo divertiti alla grande noi 4.
Mi sarebbe piaciuto leccarla, ma lei non era depilata. Il ragazzo sveglio ancora non veniva e il mio Lui già era venuto una seconda volta! Loro sono usciti per farsi una doccia e si sono messi a chiacchierare non lontano.
Il ragazzo sveglio titubava sulla possibilità di mettermelo dietro, ma ci ho pensato io, era della misura giusta e mi piace dietro. Abbiamo deciso di concludere con lui in piedi e io in ginocchio a succhiarglielo con gusto, mi è venuto in bocca e ho deciso di ingoiare visto quanto era stato bravo. Molto raramente ingoio, eccetto il mio Lui.

Siamo andati al bar a bere qualcosa tutti insieme. Ho confessato loro che non era stato un caso se prima lui si era scontrato con il mio piede e loro hanno spiegato di non essere molto pratici nell'approccio perché era la prima volta che andavano in una sauna privé ed era solo la loro seconda esperienza insieme in un club. Lui era stato da singolo anche in un altro, quindi non credo stessero insieme però erano simpatici e ci siamo divertiti molto con loro perché si sono lasciati andare e hanno giocato con serenità.

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

Sauna Milano 3

Sauna Milano 3

SAUNA LABIRINTH (Bz Italia)

SAUNA LABIRINTH (Bz Italia)

SAUNA - SPA HOTEL STADT - BZ

SAUNA - SPA HOTEL STADT - BZ

Sauna Spa Elite Cittadella

Sauna Spa Elite Cittadella

5 Commenti

  1. Sempre eccitanti i racconti di @Lust ....anche se non ci vuole dire DOVE le combina tutte queste cosette (((((...anche se un sospetto c'è l'ho. Sono d'accordissimo, pochi è meglio! Le masse distraggono e l'intensità emotiva scema nel guazzabuglio di sensazioni.

  2. è un vero piacere leggerti perchè usi un linguaggio nuovo e totalmente differente dal nostro. magari presto inciamperemo in un piede nella grande vasca. per noi il venerdi sera a Roma rimane un appuntamento fisso ogni tanto, ci rigenera e diverte al massimo.

  3. Adesso ti abbiamo "riconosciuta"... Leggevamo il tuo blog "theswingersdiaries" apprezzandolo moltissimo, soprattutto la parte riguardante Cap d'Agde, che ci è servita come vademecum prima di andarci anche noi. :)

  4. @Kull ...exact! I racconti di @Lust in The Swinger Diaries (che consocevo bene di persona) sono stati il motivo per cui l'ho coinvolta in questo progetto.

  5. Hai fatto benissimo Cap. Sicuramente è una persona che potrà apportare tantissimo al blog ed il fatto che sia donna da finalmente voce all'altra parte dell'universo, quella che veramente è il fondamento del lifestyle! Perchè, contrariamente a quanto pensano le scimmie, non sono gli uomini, singoli o accoppiati che "creano" il lifestyle, ma le donne! Come vere e proprie api regine... :)

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.