NIDO AQUILA S. Vincenzo (LI)

NIDO AQUILA S. Vincenzo (LI)

 sempreduro   11 Agosto 2014   4350    altro italia , spiagge

NIDO AQUILA S. Vincenzo (LI)

Prima di lasciare spazio a Marco per la sua recensione, vorrei assicurare tutti i lettori di MLS, che sono stato li con lui per un giorno. La descrizione fatta dal nostro assiduo lettore è del tutto coincidente con la percezione avuta dal sottoscritto in quelle poche ore.

Al Nido, se ci si muove bene, la coppia può divertirsi: discrezione, messaggi subliminali e capacità di interpretare le vicinanze giuste sono le chiavi di lettura, attenzione ai naturisti rompicoglioni che spesso stanno in zona con le loro riunioni ..... tenersene lontani.

Buon divertimento e parola a Marco. K

Dopo attenta ricerca sui luoghi dove è possibile praticare il naturismo in Italia , mi sono recato a San Vincenzo , in provincia di Livorno , ma di fatto subito a ridosso della maremma grossetana.

Lì mi sono fermato per pochi giorni attratto dall’idea di vedere da vicino la spiaggia cosiddetta “nido dell’aquila”.
Il nome farebbe pensare invero ad un posto irragiungibile o per lo meno raggiungibile soltanto attraverso sforzi inenarrabili ed invece no: è molto facile arrivarci. Ecco come : giunti al centro di S.Vincenzo bisogna seguire le indicazioni per il Parco di Rimigliano e percorrere per circa 6/7 chilometri la strada che costeggia la pineta. Il punto di riferimento decisivo è il cartello che segnala l’arrivo al Park Village Albatros .Basta parcheggiare circa 200 metri prima del cartello in questione e seguire il sentiero che dalla pineta porta al mare .Si arriva così sulla spiaggia e da lì ci si incammina verso destra , quasi subito si legge il cartello “spiaggia naturista”. Tutto molto facile . Ovviamente ci si spoglia ,anche perché in effetti stanno quasi tutti nudi. Il tratto di spiaggia in questione non è molto esteso , ad occhio e croce potrebbero essere circa 4/500 metri ed è delimitato all’altra estremità da analogo cartello. Non ci si può proprio sbagliare.
Il primo tratto è popolato quasi esclusivamente dal sesso maschile , spesso in coppia e talvolta anche sorpreso in tenere effusioni. Ovviamente per quel che mi riguarda passo avanti sperando di vedere dell’altro e così comincio ad avvistare coppie , prevalentemente coppie, qualche singolo e assai raramente qualche singola.
La sabbia è di grana grossa , il mare limpido e l’acqua si fa alta dopo pochi metri. Il paesaggio tutt’intorno è di assoluto rispetto ed alle spalle della spiaggia si ergono dune basse e strategicamente interessanti.
Potenzialmente è un luogo assai interessante in un’ottica trasgressiva , ma durante il mio breve soggiorno il mio occhio allenato non ha scorto situazioni particolarmente interessanti .
Comunque una cosa è certa : si può praticare il nudismo in santa pace e trapela un certo grado di tolleranza, il che per essere in Italia è già qualcosa e poi il sito è del tutto apprezzabile sotto il profilo naturalistico.
Alta concentrazione in zone limitrofe di olandesi che però sorprendentemente non frequentano questa spiaggia battuta quasi esclusivamente da italiani .
Per i più avventurosi consiglio sortite notturne che potrebbero rivelare colpi di scena non prevedibili all’apparenza , come testimoniato da un certo andirivieni nei parcheggi situati qualche chilometro più in giù.

CONDIVIDI

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.