SEX IN SUD CROTONE

SEX IN SUD CROTONE

 kapedag    2018/06/05   591    resort , spiagge , eventi , altro italia , lifestyle

SEX IN SUD CROTONE

Anche quest’anno abbiamo partecipato a Sex in Sud, iniziativa che può considerarsi ormai un “classico” della trasgressione in salsa tricolore. Rispetto all’edizione 2017 che ho descritto QUI il salto di qualità dal punto di vista organizzativo è stato evidente, sebbene alcune problematiche di tipo “ambientale” restino in piedi, al punto che sto pensando che ci sia dietro una scelta strategica.

La versione 2018 del villaggio vacanze per “scambisti” itinerante si è svolta a fine maggio in Calabria Ionica, più precisamente nel Madama Club Village di Steccato di Cutro (KR). Sin da subito si è percepito un altro standing rispetto all’anno scorso, la cura della struttura e la sua funzionalità sono state di gran lunga superiori. La piscina il pezzo forte! Davvero di altissimo livello; le camere sono risultate ampie e confortevoli;  ineccepibile il servizio e la pulizia degli ambienti; solo la “mensa”, pur comoda e funzionale, non si è rivelata del tutto all’altezza per qualità della somministrazione.

Come ho anticipato l’organizzazione è stata molto efficace: l’intrattenimento affidato a tre ragazze molto simpatiche e sorridenti è stato ben contestualizzato; le serate – con eccezione di quella del venerdì di cui parlerò dopo – sempre molto affollate e connotate da un ambiente colorito ed erotico al punto giusto; il bar ha consentito un offerta adeguata e di qualità; l’animazione musicale della parte piano bar è stata tutto sommato divertente, purtroppo il dj per la “disco”, probabilmente sarebbe stato  più adatto per un pubblico tipo “il coccodrillo come fa…” di famiglie e adolescenti.

Due parole sul mare, davvero fantastico e godibile con la spiaggia a cinque minuti dall’ingresso principale, collocata in un contesto naturalistico davvero piacevole con tutti i servizi necessari, dal chiosco bar, alle docce ai bagni … davvero  niente da dire.

Insomma il quadrumvirato (Augusto Pistilli, Gianni Martin e Claudio Venexiano) creato per l’occasione e coordinato da Gustose Trasgressioni, che anche quest’anno ha dimostrato grandi capacità nella gestione dell’evento, ha fatto centro. Ho percepito un diffuso divertimento nell’aria e una concordanza di opinioni favorevoli sulla qualità dell’organizzazione.

In questo contesto soddsifacente rimane un’area di miglioramento già evidenziata l’anno scorso: l’assenza di una playroom per coppie. Con varie motivazioni più o meno credibili non è stata realizzata. La zona  “giochi” nel bel mezzo della forestina che separava il villaggio dal mare, pur molto simpatica come idea, aveva dei limiti. In primo luogo era aperta a tutti e – considerata a presenza rilevante di singoli - non consentiva alle coppie non aperte al modello “gangbangaro” di divertirsi anch’esse  in serenità; inoltre, non erano presenti lenzuola di ricambio e tutto il necessaire tipico di una sala coppie (dai preservativi alle salviette); infine, c’era solo quell’area a disposizione per cui se non avesse fatto così caldo sarebbe stata del tutto impraticabile.

Il meteo, quindi, ha davvero aiutato moltissimo; se fosse andata come nel 2017 credo che ci sarebbero state lamentele perché non è detto che tutti amino rinchiudersi con coppie o singoli, a secondo dei gusti, nella propria camera da letto che con freddo o pioggia sarebbe stata l’unica soluzione. Stiamo parlando di una vacanza trasgressiva per  persone che amano incontrarsi, cosa ben possibile nell’area bar, ma spesso anche consumare sul posto o vivere l’intrigo tipico del club privè.

 Va detto a parziale attenuazione che nel bar stesso e in piscina si poteva fare tutto quello che si voleva, ma anche in questo caso obbligati a convivere con i singoli ovvero a mostrarsi alla luce abbagliante del sole (cosa che non tutte amano) ma in ogni caso succubi delle condizioni meteorologiche. In altre parole, cari quadrumviri, su questo vi ha detto proprio bene, considerato il pessimo meteo della settimana precedente, per cui farei una seria riflessione per Sex in Sud 2019 al fine di limitare i rischi.

Concludo con l’ambiente. Molto piacevole per la parte coppie, quasi tutte d’esperienza, come d’altronde è necessario in questa vacanza se si vuole giocare, considerato che l’impronta gestionale e gli sponsor sono parecchio single oriented. Bellissimi i vestiti ed eccitante il dress code delle serate. Sul versante singoli ho riscontrato ragazzi educati e ben messi,  molto attivi nel fare il proprio lavoro anche in concorrenza con le coppie e, considerata la benevolenza di molti dei presenti, non hanno avuto difficoltà il più delle volte a vincere al sfida. Unico neo la serata di venerdì dove si è avuta la scellerata idea di aprire agli esterni che, come era prevedibile,  ha significato un iniezione di testosterone rilevante in aggiunta alle presenze già significative del villaggio per cui i singoli paganti hanno dovuto condividere il terreno di caccia con terzi. Persino le coppie che vanno a singoli si sono lamentate.

In conclusione consiglio molto il villaggio: in primo luogo alle coppie molto navigate e aperte o almeno molto tollerenti anche coi singoli; di certo a questi ultimi, che non mancheranno di divertirsi; mentre per le coppie più inesperte, giovani è bene che sappiano godranno un ottima vacanza ben organizzata ma che il gioco non è facilitato per loro se fanno molta selezione e cercano pari requisiti nel rapporto (d’altronde si sa che il modello lifestyle finalizzato al profitto, in cui rientra a pieno titolo l'iniziativa in commento, in Italia privilegia coppie d’esperienza e singoli, che vanno spesso a braccetto).

Grazie a tutti, noi ci siamo trovati bene! Forse torneremo...per gli amici non per il sesso, dal momento che non fa per noi un ambiente costruito in modo tale non consente di giocare tra coppie senza uomini soli sempre in posta. Noi amiamo la libertà di tutti e quindi auspichiamo un abbondono sempre più convinto dai singoli come fonte di finanziamento/condizionamento degli eventi.

CONDIVIDI

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.