NEXUS VR K recensione

NEXUS VR K recensione

 Kull   09 Dicembre 2015   3976    veneto , spa saune privè

NEXUS VR K recensione

Continuano le recensioni positive del Nexus, credo a questo punto sia da andare a dare un occhiata.

Grazie Kull della minuziosa descrizione.

K


La nostra recensione segue cronologicamente quella di B-Bender di circa un mese e mezzo. Sul locale c’è poco da aggiungere rispetto a quanto da lui scritto QUI : è enorme! Le dimensioni mettono quasi soggezione…

All’ingresso già si notano particolari importanti per capire poi la struttura: divanetti per far accomodare le persone durante l’attesa e poster degli eventi! In altri locali si sta in piedi guardandosi attorno…Appena esplicitate le formalità di rito (tessera ASX – scelta assolutamente intelligente, a nostro parere, vista la diffusione “in zona”…) e consegna del kit sauna con due asciugamani, uno piccolo ed uno grande e le ciabattine, si accede agli spogliatoi, subito a destra quello per i singoli e alla fine del breve corridoio quello per le coppie. Gli armadietti non sono grandissimi ed appariranno poi, viste le suddette dimensioni del locale, probabilmente pochi per le giornate di grande affluenza: saranno circa una sessantina più o meno.Ad ogni coppia/singolo viene fornito un braccialetto di gomma con la chiave dell’armadietto, il suo numero utilizzabile anche per le

consumazioni extra e, solo per le coppie, la chiave elettronica per la sala a loro riservata. Nello spogliatoio coppie c’è un bagno completo ed una doccia per tre o quattro persone, assolutamente utile ed ampiamente utilizzata. Probabilmente sarà così anche nello spogliatoio singoli.

La prima porta a destra, usciti dagli spogliatoi, porta alla zona disco/bar/buffet/ristorante: impressionante! Grandissima (circa 500 mq), con palo per lap dance al centro ma, soprattutto, divanetti in abbondanza, tavoli da ristorante per la cena (anche se la maggior parte delle coppie è poi rimasta sui divanetti) ed un’ulteriore zona leggermente defilata e separata da un tendaggio semitrasparente, con altri divanetti, un bel tappeto ed una notevole provvista di lenzuola e preservativi che fa ben intendere quale potrebbe esserne l’uso, magari il sabato notte…

Dalla zona bar/relax/buffet si accede poi alla zona privè e successivamente alla zona spa. Anche la zona privè è enorme (anche questa circa 500 mq) e ci vuole un po’ per orientarsi… C’è un lungo corridoio con una mezza dozzina abbondante di piccole stanzette, tutte con glory hole, poi vari corridoi che portano ad una moltitudine di stanze e stanzette tutte dotate di porte chiudibili ma con varie aperture per poter guardare dentro. Solo in fondo, in una zona più fredda, ci sono alcune stanzette completamente chiudibili, ma che non abbiamo visto utilizzare da nessuno. Sempre in fondo c’è una stanza “cinema” con un lettone, grande monitor e dei divanetti.

La stanza riservata alle coppie è stata una delle più utilizzate: la porta è apribile solo con la chiave elettronica fornita alle coppie ma la porta è comunque dotata di un’apertura rettangolare che permette di vedere ed ascoltare liberamente – una scelta condivisibile, vista la tipologia di locale. Al centro delle stanza, che è quella di maggiori dimensioni, un enorme lettone sormontato da tende trasparenti rosse. Lenzuola, salviette di carte e preservativi sempre presenti. C’è poi una saletta massaggi, con due letti ed una doccia solare a gettone.

La spa (superficie non dichiarata ma sarà poco distante dai soliti 500 mq circa...). Da far impallidire il Mythodea! Siamo stati anni fa al Le Chic, prima che lo rinnovassero, quindi i nostri ricordi non sono aggiornatissimi, ma il Nexus troneggia anche su parecchie altre spa “normali” della zona e delle provincie limitrofe… Solo in Alto-Adige, con la zona outdoor, riescono ancora a fare di meglio. Una enorme sala, che non da il senso di oppressione e chiusura che abbiamo provato in altri posti, fa da sfondo ad un grande – e molto bello – idromassaggio sovrastato da un’ulteriore vasca (immaginiamo solo decorativa) dalla quale l’acqua cade nella vasca principale con una cascatella (quello che la gestione definisce “massaggio cervicale”). Un’altra grande cascata è attivabile dalla parete centrale sopra agli idro. Per fortuna non è sempre in funzione, perché con le sue grandi dimensioni provoca un rumore notevole ma, scenograficamente, è impressionante! Su questa enorme sala si affacciano, da sinistra entrando, la sauna finlandese da 40 posti, il laconicum da una quindicina di posti o forse più, il tiepidarium ed infine il bagno turco da 25 posti. Ma non è finita: divanetti, poltrone, ovunque attaccapanni per gli asciugamani e un grandissimo letto largo una decina di metri in similpelle, con cuscini ed una rampa che fa venire in menti certi utilizzi… Infine la stanza relax con delle chaise longue in fintapelle imbottite. Qui uno dei pochi appunti alla gestione: impedite che i soliti furbetti italici “prenotino” queste chaise longue con i loro accappatoi: cartello con chiara indicazione che chi non ci sta sopra non ha diritto di lasciarci teli o coperte. Alcune sono state occupate per ore da gente che non le ha mai utilizzate.

Il “tunnel dell’amore” altro non è che un passaggio, poco illuminato, che collega la spa alla zona privè.

Sempre disponibili acqua fresca, succhi di frutta (mela ed ananas) ed i soliti caffè, cappuccino, cioccolato ecc. Poi il buffet: biscotti, gallette, noccioline, patatine ma anche verdure, frutta, yogurt, torte fresche ecc. ecc. Assolutamente meglio di tutte le altre spa provate da noi fin’ora, comprese – anzi soprattutto – quelle non libertine!!! Alle 20:00 viene servita la cena: primo e secondo. Quando ci siamo stati noi diciamo dignitosi. Ma non eravamo li per mangiare…

Un club con una grande spa ed una zona “disco/bar” veramente interessante.

La frequentazione. Molto ma molto piacevole. La domenica in cui c’eravamo noi almeno una sessantina di coppie ed una mezza dozzina scarsa di singoli divenuta poi una dozzina dopo cena. Comportamento irreprensibile. L’età media era sui trent’anni, parecchi ventenni – che comunque hanno giustamente fatto lega tra loro (c’erano anche gruppi di coppie amiche) - poi molti quarantenni più o meno, qualche cinquantenne e via scendendo numericamente. Le coppie erano praticamente tutte di gradevole aspetto, come al solito le donne meglio degli uomini, alcune volte parecchio meglio ma, complessivamente, una delle frequentazioni migliori che ci sia mai capitato di vedere in un club italiano, per quei pochi che abbiamo visto…Piccoli raffronti, poco carini, con altri club, dal punto di vista della clientela (considerando che non siamo mai clienti abituali e sappiamo bene che il nostro giudizio si basa su pochissime visite, sia al Nexus – una – sia agli altri club: una o poche di più). Il Mythodea era bello, ma piccolo e scomodo. La clientela estremamente fredda. Se ne lamentava anche la gestione, assolutamente non colpevole, secondo noi. La Maison de l’Amour (Brescia) era grande (prima del Nexus) ma con una zona spa troppo ridotta… Ma, soprattutto, soci molto freddi e poco propensi al gioco, anche privato. Al Le Chic abbiamo incontrato molto movimento e “calore”, purtroppo anche e soprattutto da parte dei singoli, fastidiosissimi (allora non c’era ancora la sala coppie, creata poi pochi mesi dopo la nostra visita). Al Nexus abbiamo visto bella gente e gran movimento, più di così! Queste sono considerazioni che lasciano il tempo che trovano, ce ne rendiamo benissimo conto e le frequentazioni non sono certo imputabili alle gestioni anche se, a volte, collegarsi ad alcuni circuiti o gruppi di coppie, può avere ricadute positive che non si immaginerebbero…

Un giudizio definitivo lo potrà poi dare ognuno dopo aver frequentato più volte un club…Ma il nostro giudizio, dopo la prima visita, è estremamente positivo. La gestione sa il fatto suo e la struttura lascia veramente a bocca aperta. Torneremo appena potremo. Lunga vita al Nexus!

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

NEXUS SPA WELLNESS CLUB (VR) recensione

NEXUS SPA WELLNESS CLUB (VR) recensione

CERTENOTTI (BO) recensione

CERTENOTTI (BO) recensione

Olimpo (AV) recensione

Olimpo (AV) recensione

Le Ran Du Chabrier (recensione)

Le Ran Du Chabrier (recensione)

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.