CAP D'AGDE 2013

CAP D'AGDE 2013

 kapedag   17 Ottobre 2013   9314    resort , francia , lifestyle , spa saune privè , club privè

CAP D'AGDE 2013

La mia consueta recensione annuale sul nostro paradiso si apre con alcune rilevanti novità.

La prima riguarda il Tantra, che come sapete avevo letteralmente vituperato lo scorso anno. In effetti è molto cambiata la situazione, hanno creato una sala coppie degna di questo nome e credo di non esagerare nel dire che è la più operativa di tutto il villaggio, almeno nel fine settimana. Il basso costo d’ingresso per le coppie, 20 euro, fa si che sia frequentata assiduamente dai protagonisti della night life di “Cap” e le dimensioni contenute ma sufficienti, la rendono estremamante hot.

In sostanza da andare se convinti sul “daffarsi”.

Sempre molto valida la mousse pomeridiana del Glamour, anche se purtroppo la mia compagna non ama quel genere di svaghi (più in generale non era in grande forma) e quindi non abbiamo potuto viverla appieno; l’evento risente della concorrenza di due pomeridiane di grido il mercoledì e il venerdì alle piscine del Babylone e dell’ Eden, che – a mio avviso – sono imperdibili, tanta bella gente, ingresso gratuito (una bottiglia di rosè, però, ti costa 30 euro).

Pressoché irrilevanti le novità relative agli altri locali, sempre operativi e divertenti, alla mia compagna piaceva molto anche il Casa Nueva, mentre è diventato irrinunciabile per noi una sosta serale a fare due salti al le Palmerae, non certo un posto per teen ager ma molto divertente e fecondo di conoscenze.

Sempre a motivo della ritrosia della mia compagna abbiamo passato una serata “inutile” al Glamour, purtroppo quando lei decide che un posto non va non c’è niente da fare e mi devo adeguare, anche se comincio ad esser sempre meno paziente nei confronti dei capricci che nascono da competitività femminile.

Proprio al compagnia e le belle conoscenze non sono mancate quest’anno, la simpaticissima coppia sardo-padovana con un lui instancabile toro da monta e il gruppetto dei francesi di ogni anno con il grande Dean, trascinatore d’eccezione delle sue mature ma instancabili amiche che hanno fatto la felicità del torello di cui sopra.

A me la consolazione di venire definito “toy boy” alla mia ormai non più verde età….si vede che vado ancora alla grande ;)

Il gran finale alla sauna 2x2 è stato come sempre valido e proficuo.

Ed ora l’aneddoto di cui al titolo….il tre coglioni!

Tre singoli ...pugliesi sotto i trenta anni e con evidente segno di costume ascellare a connotare il loro status tessile permanente; con tanto di bandiera italica esposta sul balcone e bigliettini da visita con stampate le loro tre facce da cazzo e l'onnipresente tricolore nazionale. Si proponevano per festicciole con essi stessi protagonisti maschili.

Li abbiamo visti avvicinare alcune decine di donne, scelte principalmente tra coppie con dislivello d’età…. (da noi non sono venuti perchè devono aver intuito dalla mia espressione cosa pensavo di quello che stavano facendo.

Ogni volta la stessa recita ma anche la stessa risposta: due di picche! Con risatina sotto i denti non appena questi coglioni di italiani giravano le spalle….una tristezza infinita e un disappunto pazzesco a venire associati, cause nazionalità, ai suddetti beoti.

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

Cap d'Agde Le 2 et 2 & L'Histoire d'O

Cap d'Agde Le 2 et 2 & L'Histoire d'O

CAP D'AGDE 2012

CAP D'AGDE 2012

Cap D' Agde 2014

Cap D' Agde 2014

CAP D'AGDE 2015

CAP D'AGDE 2015

4 Commenti

  1. Purtroppo anche noi quest'anno abbiamo visto alcune magre e penose figure fatte da italiani, anche nel nostro caso gruppi di 5/6 ragazzi provenienti dalla Puglia (almeno a sentire dall'accento...). Da vergognarsi. Per il resto a Cap ci si diverte sempre, ma essere in coppia è praticamente obbligatorio! Lo dicono e scrivono praticamente tutti, ma i singoli che non sanno muoversi ci sono e non rimediano praticamente mai nulla... Al Tantra non siamo andati, vista la tua recensione negativa dell'anno scorso... Chissà, magari la prossima volta andiamo a dare un'occhiata... :) La Mousse del Glamour è sempre una bella esperienza ma bisognerebbe viverla con la giusta dose di autoironia e buon gusto. Quando gli italiani sono la minoranza le cose vanno decisamente meglio. Personalmente ci troviamo molto bene con le coppie francesi o, comunque, straniere. Gli italiani o sono troppo indecisi o troppo volgari e cafoni. Manca l'erotismo alla coppie italiane, la buttano troppo sull'idraulica oppure se la tirano oltre ogni misura... Quanto c'è ancora da imparare dai francesi!!!

  2. Ciao, in realtà i singoli (giovani e belli) possono anche combinare a Cap, non certo però dal 20 luglio al 20 agosto....prima e dopo qualche possibilità con coppie un po over e qualche cuck c'è. In effetti andare a Cap da singolo è come presentarsi ad una festa senza invito!! Non si entra.... Riguardo ai locali, il Tantra lo potete sperimentare, il francese orientale alla porta della sala coppie è un po tollerante con alcuni singoli da lui conosciuti ma, di massima, si sta bene tra coppie perchè dentro quei pochi sono monitorati a vista; tenete presente, però, che il locale è molto hard...ci dovete andare motivati. Francesi/stranieri o italiani, ognuno ha le proprie caratteristiche, noi eravamo una comitiva mista, due/tre coppie italiche e 4 coppie francesi...dipende dalla testa delle persone, se si sa stare al gioco tutto va bene, se si pensa di essere al centro del mondo con le proprie esigenze e quel mondo è una piccolissima provincia...allora no.

  3. > tenete presente, però, che il locale è molto hard...ci dovete andare motivati Beh! Allora non fa per noi... A noi piacciono le cose cerebrali e soft, fatte con calma e relax... :) Grazie della dritta, ci hai evitato una serata quanto meno deludente... Parlare di "soft" a Cap è dura ma, Glamour a parte, c'è qualche altro locale "rilassato" per coppie tranquille? O a Cap c'è spazio solo per i "superesperti e convinti" dentro ai locali?

  4. Cap è un posto per coppie navigate, anche se io stesso ci ho portato diverse alle prime esperienze, ma lameno uno della coppia deve sapere quello che succede ed esser in grado di gestire le situazioni. Locali soft ce ne sono molti, in primis i due after disco: Melrose e Eros, in entrambi non si può fare sesso, o almeno ne fanno di soft: qualche pompino e lavoretto manuale. Poi c' il Casa Nueva (pieno di singoli però) e il Palmerae...come vera e propria disco invece è più complicato...il glamour è il migliore ma ,,,costa:

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.