LIGURIA NUDISTA

LIGURIA NUDISTA

 b-bender   01 Agosto 2016   954    spiagge , altro italia

LIGURIA NUDISTA

Spiaggia Di Cervo

Sembrerà strano, ma anche in una regione dagli spazi angusti come quella ligure si possono trovare spazi per potere prendere il sole in libertà.

Da un po’ di tempo non abbiamo più informazioni del Levante ; Punta Bianca SP, bellissima insenatura di scogli appena a nord della foce del Magra, era rimasta impraticabile a causa di una frana. I sentieri erano stati sigillati e non sappiamo se sono stati rimessi in sicurezza e se i si può accedere, rimarrebbe la traversata su barca partendo da Bocca di Magra che potrebbe portarvi fino ad una spiaggetta frequentata però anche da diportisti costumati e chiassosi; a Guvano, zona 5 Terre, c’erano stati dei conflitti con la popolazione locale che era addirittura insorta con badili e forconi contro i nudisti (grande segnale di civiltà, sembra roba da inizio secolo scorso!); si parlava di una bellissima spiaggia incontaminata cui si accedeva attraversando una ex strada ferrata;: anche qui nessuna notizia.



Nella parte quasi centrale della regione , precisamente a Chiavari, esiste una spiaggia di ciottoli : vi si accede puntando verso l’estremità a ovest della cittadina, rimanendo con la strada nell’entroterra fino a scavalcare la strada ferrata e ridiscendere verso il mare dove poi ci sono degli stabilimenti balneari; al termine di questi ultimi la strada finisce e si parcheggia, guardando il mare si prosegue a piedi verso DX per 100-200 m fino ad isolarsi, la frequentazione è soprattutto gay, ma ci sono anche diverse coppie.

Il ponente invece presenta invece 3 possibilità : la prima, Varigotti, la scartiamo a priori viste le rimostranze dei locali e dei vip milanesi (leggi star televisive) che hanno rumorosamente fatto sentire le loro proteste contro la nudità molesta.

All’estremità della regione, nei pressi del confine, c’è la zona dei Balzi Rossi : frequentazione 95% gay e piuttosto impervia da raggiungere dovendo attraversare pericolosamente i binari della ferrovia, mentre, per ora, l’approdo più sicuro è quello di Cervo, situato tra Andora e San Bartolomeo al Mare.

La zona è facilmente identificabile nei pressi del KM 636 della Via Aurelia, ci sono due piccoli parcheggi sull’arteria nelle vicinanze, altrimenti si può cercare parcheggio al termine di San Bartolomeo, proprio sotto al santuario Nostra Signora della Rovere.

Si cerca il sentiero oltre il guardrail appena sotto ad una vecchia villa in ristrutturazione (ne faranno un residence?) che degrada verso il mare scavalcando la ferrovia. Nella parte sx della spiaggia vi sono degli scogli che si possono oltrepassare arrivando in una spiaggia molto riservata, più comoda è la soluzione di DX che arriva direttamente ad una spiaggetta. La frequentazione è sempre mista gay-coppie (più gli immancabili voyeur), ma è il posto con l’atmosfera più ‘giocosa’ della regione. Sperando , una volta ultimati i lavori di ristrutturazione della villa appena sopra, non chiudano l’accesso e che diventi territorio privato. vedremo.

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

PUNTA CRENA (Liguria Italia)

PUNTA CRENA (Liguria Italia)

ROMA NUDISTA

ROMA NUDISTA

Spiaggia nudista di Insua. La Coruña (ES)

Spiaggia nudista di Insua. La Coruña (ES)

COCCIA DI MORTO (RM) E' RICONOSCIUTA NUDISTA

COCCIA DI MORTO (RM) E' RICONOSCIUTA NUDISTA

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.