ROVIGNO E VALALTA (CROAZIA) 2016

ROVIGNO E VALALTA (CROAZIA) 2016

 kapedag   24 Agosto 2016   9074    resort , croazia , club privè

ROVIGNO E VALALTA (CROAZIA) 2016

Dal 2013 mancavo dal Valalta, noto camping naturista sulla costa Croata in provincia di Rovigno, siamo ritornati per dieci giorni a cavallo di ferragosto.

Rispetto alla recensione già fatta QUI non è cambiato moltissimo. Infatti, come ci è stato confermato da una coppia di amici italiani conosciuti in loco, le coppie del Valalta (spesso anche con figli) appartengono quasi tutte alla stessa "parrocchia", quella degli amanti della trasgressione libertina. Il punto rimane che dentro il campeggio ci si può muovere pochissimo, soprattutto in piena stagione, a motivo della presenza di numerosisime famiglie e di adolescenti in giro anche fino a tarda notte.

Come sapete avendo letto MLS il Valalta, pur essendo un camping "normale", ancorchè nudista, presenta degli elementi d'interesse per il modernno naturista rispetto agli altri del genere, è infatti votato a un approccio non rigoroso al naturismo, che si sposa con il comfort e la possibilità di vivere una vacanza simile a quelle che si potrebbero passare in ambienti tessili: disporre di ristoranti, usare i telefoni, poter rimanere riuniti a bere fino a tarda ora, musica alta e svaghi, manca tuttavia quel pizzico di pepe che ne farebbe un posto davvero eccellente. Eppure basterebbe pochissimo, se

segmentassero geograficamente le assegnazioni degli alloggi in base alla composizione del nucleo familiare e dedicassero degli spazi solo agli adulti (leggasi coppie), sono certo che il libertinaggio fortemente presente nel villaggio avrebbe modo di manifestarsi più apertamente. Anche per qunato riguarda le spiaggie (il Valalta è diviso su diverse calette) ..perchè non escludere i minori da almeno una delle aree sunbathing? In ogni caso non si avrebbero fenomeni similia Cap d' Agde ma gli appartenenti al "credo" si potrebbero riconoscere già dal campeggio senza doversi ritrovare alla spiaggetta porcina o nei privè del circondario.

Manca una SPA, non solo nel campeggio ma in tutto il circondario, si deve arrivare in Slovenia in caso di maltempo.

Tornando alla spiaggetta dell' Amarin (detta porcina) vi posso rassicurare che la storia dei due controllori ormai è eredità del passato! Tutto è tornato come prima, si fa sesso open air e sono stati dislocati vari bar attorno alla spiaggia dove si possono gustare ottimi cocktail (suggerisco la pina colada) e gustosi intermezzi gatronomici. In quei baretti c'è anche da divertirsi con il "movimento" che è assai più tranquillo e gratificante, in quanto non infestato dalle orde di singoli che hanno invaso ed occupato la spiaggia.

Nella precedente recensione avevo parlato molto bene del Basilica, un ristorante sulla strada che porta al Valalta che era gestito da discepoli del libertinaggio e consentiva davvero un divertimento fuori dai consueti canoni oltre ad un ottima gastronomia a prezzo adeguato; la situazione è cambiata, la nuova gestione oltre ad aumentare i prezzi non si riconosce più in quelle ammucchiate a tarda notte che ci hanno allietato nel 2013. L'Anaconda, unico vero e proprio club privè della zona, è tale e quale al 2013 con la differenza che il periodo di punta estivo attrae molta più gente per cui il contesto è migliore ma, tra ciabattine, bermuda e una gestione a dir poco ignorante, sembra davvero quasi difficile parlare di un locale notturno, peraltro anch'esso infestato da orde di singoli molto molto molesti. Novità interessante il Jae1, sempre lungo al strada; è stato fondato una coppia tedesca ed è frequentato in massima parte da clientela d'oltralpe, che applica il modello privè germanico, molta sostanza e poca forma. In realtà non offre proprio la struttura di un club come siamo abituati noi, è più simile ad un bar con retrobottega (piccolo e spartano), però ogni tanto riserva sorprese interessanti dal punto di vista qualitativo, se non fosse che anche qui - anche se in misura minore rispetto all'Anaconda - i singoli rompono parecchio le palle.

Mi voglio soffermare proprio su questa situazine dei singoli, non per le solite polemiche che sono comunque motivate ma per evidenziare un altra questione. Indovinate di che nazionalità era la stragrande prevalenza di loro? Ovviamente italiani! Il nostro allucinante export in materia non conosce soste. I singoli italici la sera erano anche più di quelli locali, che primeggiavano solo nella spiaggetta. Sentire questi indegni gruppetti chiacchierare nella mia lingua all'estero mi ha davvero mortificato e mi fa sentire che la fama di paraculi, furbetti e malati di figa che ci portiamo dietro in tutto i mondo è davvero meritata. Per questi soggetti, molti dei quali facce note da anni, nemmeno un DASPO basterebbe a fermarli.

L'anno prossimo sud della Spagna sulle orme di B- Bender LEGGI QUI sempre con l'intento di trovare un alternativa a Cap d Agde, a nostro avviso in piena decadenza in termini di qualità di frequentazioni, servizi e soprattutto rischi.

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

Valalta Rovigno (Croazia)

Valalta Rovigno (Croazia)

GRAN CANARIA 2016

GRAN CANARIA 2016

PUNTA KRITZI (CROAZIA)

PUNTA KRITZI (CROAZIA)

8 Commenti

  1. Quest'anno sono tornato in quel di Rovigno nel periodo di meta' luglio ed e' stata ancora una volta un'intrigante esperienza. La cornice del mare cristallino della Croazia, uniti a l'atmosfera di trasgressione che si respira ne fanno , a mio modesto avviso una valida alternativa alla piu' blasonata, ma molto piu' "cementificata" nonche' tristemente commerciale Cap D'adge. La spiaggia di Punta Croce , a mio avviso, e' forse l'aspetto meno intrigante del panorama che la localita' offre, per quanto sia un "rande vouz " per gli amanti di questo mondo. Spesso , anche solo girando in mountain bike lungo la strada bianca che porta alla spiaggia di ponta croce o nelle spiagge che la precedono ,si ha modo di vivere " complicita'" , che la pratica del nudismo unito al piacere per " il gioco" creano magicamente. Un semplice " Spritz" bevuto al "beach bar .." e' spesso un momento ricco di imprevedibili quanto piacevoli risvolti..)) Il piacere di rimanere in spiaggia fino a notte fonda , magari anche ballando, visto che spesso proprio li' al " beach bar" organizzano serate .. dove tutto o nulla puo' accadere.. ma e' proprio questo essere cosi' " selvaggio" e spontaneo ed un po' "melting pot" di nazioni culture e visioni che mi piace. Vorrei anche spendere una parola per gli ottimi piatti a base di pesce che potrete gustare nelle numerose taverne che precedono il camping amarin vicinissimo alla predetta spiaggia, tra questi vi suggerisco " Goran".. gamberoni indimenticabili innafiatti da vino genuino della sua vigna per neanche 700 kune( 10 euro circa).Il panorama locali, e' meno metitevole di attenzione, stante il livello non paragonabile a quelli italiani ma le frequentazioni provenienti da tutta italia , austria, germania ecc li rendono meritevoli di visita. Quindi un salto allo storico anaconda e' doveroso, ma anche il jae , quando organizza party giusti ha il suo perche'-naturalmente dopo una giornata al sole nudi e' facile aver fatto qualche piacevole conoscenza .. che magari si ha piacere ad approfondire anche in contesti diversi dai licali..)). La situazione alloggiativa e' varia, dall' appartamento , al noto camping nudista( decisamente sopravvalutato) , agli interessanti camping tessili( sono stato li') che riservano numerose interessanti sorprese.se qualcuno vuole qualche info in piu' mi chieda pure. Un saluto a tutti.

  2. Grazie della recensione che aggiorna il post, a mio avviso è troppo idilliaca la descrizione che fai ma se ti ha detto bene in quel periodo...è naturale vedere tutto con occhi meno ciritici.

  3. d'accordo sul rapporto qualità/prezzo dei ristorantini intorno a Punta Kritz. sul resto, se si paragona Rovigno a Cap D'Agde, c'è la medesima differenza tra giocare in Europa League e disputarsi invece la Champions.

  4. quest'anno torneremo in vacanza a Valalta e vorremmo frequentare sia l'Anaconda che il Jae1. Le vostre recensioni sono particolareggiate ed interessanti. Gradiremmo commenti sulla stagione 2018....siamo interessati solo a coppie. Grazie

  5. Io sono andato anche ad agosto del 2018, premetto che a luglio ero stato una settimana a cap D'Adge, e la mia opinione rimane positiva sulla Croazia, Circa il paragone con Cap , bisogna dire che alcune cp ma sopratutto i maschi delle stesse, vogliono ad ogni costo andare a "dama", senza godersi il gusto della seduzione, dell'intrigo... Cap è come tirare a porta vuota...però devo essere sincero, tolti alcuni rari contesti e tutto troppo mercificato a fronte di una qualità complessiva bassa. Alloggi che non hanno rapporto qualità prezzo sono per lo più brutti e cari, cibo caro e non di qualità. Circa le persone ,c'è il mondo e non si può generalizzare, ma è molto dispersivo, si fà quasi fatica a creare un feeling. Detto questo Cap rimane comunque un posto che quando ci metti piede,,senti quell'euforia adolescenziale che ti avvolge ed é sicuramente la capitale mondiale del lifestyle...ma rimanere tale ha bisogna di linfa nuova...di un rinnovato atteggiamento, che animava questo mondo, 20 anni fà. per quanto sia un single e quindi possa offrire questa visione del gioco. C'è una forte presenza di coppie, molte alloggiano .

  6. lì lunghi periodi dell'anno. Rovigno, Croazia, è più semplice, meno blasonata, è un pò l'Italia degli anni 60 del lifestyle..)) Certo Punta Croce non è il massimo, ma le situazione si spalmano lungo tutta la spiaggia ed i dintorni. Io sconsiglio di alloggiare al Valalta ,bello, molto caro e la sorveglianza che non transige su atteggiamenti , lascivi , che vanno pertanto ricavati, e vissuti con molta discrezione nei propri bungalow. Premesso che c'è una vasta presenza di famiglie e pertanto chiaramente per larga parte non è il luogo adatto per viversi momenti di seduzione o tanto meno di gioco, gran parte delle cp vengono infatti a punta croce. Io mi sto trovando bene nel piccolo campeggio di Porton Biondi, tessile, ma che come si può ben comprendere è ampiamente frequentato da persone che sono in spiaggia a punta croce.

  7. Interessanti questi commenti e queste recensioni, grazie a tutti. Effettivamente i costi del Valalata sono alti, se paragonati a strutture e destinazioni ben più famose e "paludate" della Croazia e di un "campeggio"... La presenza di famiglie e minorenni "ammoscia" alquanto l'ambiente e le aspettative, un problema che notammo anche noi in Corsica (La Chiappa) ove tutto, troppo, era a "dimensione" di ragazzino e di famiglie con prole. Però qui rimane la scocciatura di un alloggiamento tessile ed il doversi spostare quotidianamente per andare in spiaggia o solo "rilassarsi"... Alla fine non sappiamo se questa visione moralista e "familiare" del naturismo possa continuare ancora molto o avere successo... Certo, quattro persone spendono di più di due, ma spesso "due" persone libertine spendono molto di più di una famiglia... Speriamo ci sia una evoluzione di qualche campeggio o resort verso la direzione, almeno, "adult only". Sicuramente il ritorno economico non mancherebbe!

  8. Ciao Kull, un posto alternativo a Cap è introvabile, solo palliativi. La questione del nudismo adult only è sicuramente la via migliore per arrivare all'obiettivo, sia pur assumendo rischi. Il naturismo familiare è finito da tempo..pesante, opressivo e privo della vena ideale che lo promosse in altri tempi, direi anacronistico. Anche chidersi nei recinti dei vari resort swinger...puoi esser fortunato ma se le compagnie sono sbagliate...ti rovini la vacanza , costosa. Cap continua ad essere unico al mondo, può non piacere per certi risvolti che ha preso ma...non cedo alternativa se non posti regolari e incontri privati sulla base di conoscenze fortunate.

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.