SAUNE LONDRA (UK)

SAUNE LONDRA (UK)

 kapedag   30 Settembre 2013   12441    spa saune privè , altro estero

SAUNE  LONDRA (UK)

Oggi si parla di saune londinesi, in particolare di 3 locali in cui si può comunque stare nudi. E’ bene precisare che gli inglesi hanno un diffuso senso del pudore e che quindi, nonostante la massiccia presenza di saune esse sono tutte tessili oppure gay.
Non è così per la Elixir, situata in zona Wood Green è un locale piuttosto piccolo formato da un idro 4 posti, una sauna 3 posti e un turco 4 posti. La caratteristica più interessante del locale e che nell’ingresso (GBP 45) è compreso un massaggio di un ora che viene effettuato da una bella ragazza nuda esattamente come te che sei sul lettino; il massaggio è serio e senza extra, abbastanza ben fatto. Il locale per il resto non ha grandi attrattative, in particolare non c’è un grosso pubblico femminile, anche se chiacchierando con un frequentatore ha attribuito la circostanza a caso fortuito. Gli orari sono stringenti (chiude alle 23,00) però merita una visita, anche perché i gestori sono grandi frequentatori di Cap d’ Agde.

Molto più interessante la Rio a Kentish Town Road,

.

La sauna, aperta tutta la notte, al costo di 21 GBP ti offre tre idro, una piscina, tre turchi e due saune, oltre a una sala relax invero un pò troppo open e dei camerini per massaggi tra frequentatori ,molto interessanti. Il primo impatto è un pò pesante per l’italiano abituato allo standard superlusso delle nostre SPA, sembra di stare un un posto di quart’ordine, con queste pozzette d’acqua per terra e questi mattonati in finto mosaico da quattro soldi. Anche la frequentazione non aiuta in quanto è per il 90% di persone di colore anche se di varie etnie, obesi e “over” (la cosa strana e che sul sito mettono tutti giovani e bianchi).

In realtà con il passare delle ore si apprezza la funzionalità della struttura e la qualità delle persone migliora visibilmente verso un pubblico più giovane con parecchi gruppetti di ragazze e singole di massimo interesse oltre ad altrettanto interessanti coppiette molto aperte…al dialogo. Preciso che la sauna è clothing optional e che i neri sono quasi tutti con costume ma la tolleranza è totale. Alcuni giorni della settimana, il pomeriggio è d’obbligo la nudità e quindi aumentano i bianchi.

La prassi locale è lo scambio di massaggi, tutti gli uomini girano con questi olii e spesso la loro offerta ha successo; vengono praticate dalla clientela anche altre forme di “pulizia” personale reciproca dentro i bagni-turchi con polveri varie e spulciamenti d’altro genere che personalmente non gradisco molto in quanto non mi sembrano il massimo dell’igiene, ma chissenefrega, basta usare la ciabatte e gli asciugamani.

Si può mangiare al bar, basta portarsi le vivande e loro te le tengono in frigo; le bibite sono offerte.

La tolleranza verso esternazioni di sessualità è totale, si tratta di una sauna normale in cui si può anche “praticare” ma nessuno lo fa se non nei famosi camerini, il petting però è all’ordine del giorno quindi se appartieni alla schiera dei naturisti puri è meglio che te ne stai a casa, sia per te che per gli altri che non gradiscono il giudizio altrui e se percepiscono che ti stai immischiando nella loro privacy sanno come trattarti. Il voyeurismo è altrettanto praticato senza disagio per nessuno.

Dulcis in fundo la Kestrel di Heatrow .

Anche in questo caso il locale non è al livello delle SPA italiche ma è molto grande e distribuito in vari ambienti ove si dispone di una sauna piccola, tre idromassaggi e una grande piscina riscaldata coperta da un telo che se c’è sole viene tolto.

Il pezzo forte è il grande parco esterno dove, nelle giornate di sole, si prende la tintarella integrale. La nudità è d’obbligo fino alla 18,00, quando iniziano i vari party trasgressivi, perché – va precisato – trattasi di un club privè dove di può praticare anche nudismo normale e fruire delle strutture senza dover appartenere alla schiera degli swingers, certo è necessario esser intelligenti e tolleranti, cosa che alcuni qui in Italia difficilmente capiscono. I prezzi sono differenziati a seconda delle serate e tra coppie e single, anche per la sola parte pomeridiana. La frequentazione è molto migliore, come ceto intendo, rispetto alla RIO, ci si può portare da mangiare in quanto lasciano a disposizione degli ospiti un grande frigorifero.

Consiglio vivamente questo posto ai moderni naturisti con mentalità adeguata!

CONDIVIDI

ARTICOLI CORRELATI

Black Swingers lifestyle alias Londra trasgressiva

Black Swingers lifestyle alias Londra trasgressiva

SVIZZERA ITALIANA SAUNE (CH)

SVIZZERA ITALIANA SAUNE (CH)

Saune Trentino Alto Adige

Saune Trentino Alto Adige

0 Commenti

Solo gli utenti registrati possono commentare. Accedi o registrati.